Sotto il segno dell’innovazione

L’edizione 2018 di BI-MU è per SORALUCE Italia l’occasione per presentare al mercato i più recenti modelli della propria gamma produttiva. Sviluppate nuove tecnologie intelligenti.

di Adriano Moroni

SORALUCE ITALIA è presente in BI-MU con gli ultimi nuovi modelli della propria gamma produttiva, oltre a innovazioni tecnologiche.
I visitatori della manifestazione potranno infatti vedere dal vivo la fresatrice a montante mobile di nuova generazione SORALUCE FP14000, venduta in Italia a un’azienda che esegue lavorazioni conto terzi e carpenteria. La macchina presenta una struttura in ghisa, materiale che permette un’elevata stabilità meccanica e un’alta precisione. Le corse della macchina sono: longitudinale 14.000 mm, verticale 3.200 mm e trasversale 1.600 mm. Equipaggiata con testa birotativa automatica millesimale, è predisposta per il cambio teste automatico. Presenta un magazzino utensili a catena da 100 posti con braccio di cambio automatico orizzontale-verticale e la possibilità di accedere allo stesso quando la macchina è in ciclo, garantendone così la piena produttività. SORALUCE FP14000 è inoltre dotata di piattaforma operatore con movimento verticale e trasversale, favorendo la piena visibilità da parte dell’operatore dell’intera area di lavoro. La macchina è equipaggiata con un’unità rototraslante dotata di tavola girevole avente superficie di 2.500×3.000 mm con posizionamento in continuo con portata 60 t e due piani di lavoro rispettivamente aventi superficie 8.000×3.000 e 3.000×3.000 mm. “Complessivamente la fresatrice è altamente automatizzata e presenta le più recenti tecnologie SORALUCE tra cui il sistema brevettato DAS +, una delle più importanti innovazioni sviluppate da SORALUCE. Inoltre la macchina è dotata del pacchetto INDUSTRIA 4.0 SORALUCE MONITORING che consente il monitoraggio in tempo reale della macchina e fornisce due funzionalità chiamate rispettivamente Real-Time Status e Reporting”, spiega Giancarlo Alducci, Managing Director di SORALUCE ITALIA.

Un modello ergonomico e compatto
Nello stand SORALUCE, i visitatori possono trovare anche la fresatrice a banco fisso di nuova generazione TA-35 AUTOMATIC, venduta in Italia a un’azienda lombarda ai vertici nella progettazione e sviluppo di componenti e assiemi meccanici relativi a macchine operanti in diversi settori industriali. Dotata di un design innovativo che rende la macchina ergonomica e compatta, la TA35-A presenta una rigidità ottimale e completa stabilità meccanica, permettendo all’utilizzatore di lavorare in sicurezza (Total Machine). La fresatrice, progettata per la lavorazione di pezzi a elevata precisione nel settore degli stampi e della meccanica di precisione, è altamente flessibile grazie alla testa birotativa automatica indexata ed equipaggiata di CNC Heidenhain TNC 640. Le corse della macchina sono: longitudinale 3.500 mm, verticale 1.500 mm e trasversale 1.200 mm. Permette di caricare pezzi fino a 10.000 kg. Tutta la struttura della macchina è in ghisa ampiamente nervata e dimensionata, presenta magazzino utensili a 60 posti con un braccio di cambio utensile orizzontale-verticale. Dotata di tecnologia avanzata e dell’innovativo sistema DAS +, la SORALUCE TA-35 AUTOMATIC si configura come una Smart Machine, anch’essa dotata di pacchetto completo INDUSTRIA 4.0 SORALUCE MONITORING.

La macchina intelligente
Seguendo la linea di orientamento verso il cliente, nel 2015 SORALUCE ha fatto un passo avanti e ha creato un piano quinquennale per lo sviluppo di tecnologie intelligenti. Oltre alle tecnologie già implementate, entro il 2020 verranno presentati altri nuovi sviluppi. SORALUCE è in continuo progresso grazie anche al coinvolgimento dei suoi clienti e utenti finali. I desideri e le esigenze degli utilizzatori sono cambiati drasticamente nell’ultimo decennio a causa della globalizzazione e della digitalizzazione. L’azienda ha già risposto a un cambio di requisiti nel 2016, con la sua nuova e innovativa progettazione di macchine. Il nuovo concetto di design ha convinto non solo la clientela in termini di funzionalità, ergonomia e sicurezza, ma anche una giuria di 41 membri esperti, ottenendo il Red Dot Award 2016 per la sua “funzionalità”. Inoltre, sono state sviluppate tecnologie di alto livello per aiutare gli operatori delle macchine. “Al giorno d’oggi, la macchina assume “in modo indipendente” i compiti di un operatore macchina esperto e garantisce la produzione in totale sicurezza e con la massima redditività dei pezzi senza l’influenza dell’essere umano”, sottolinea Alducci.

Niente più vibrazioni
Come sopra accennato, il sistema brevettato DAS + è sicuramente una delle più grandi innovazioni di SORALUCE, che permette di eliminare le vibrazioni, indipendentemente da come si verificano. DAS + infatti misura e monitora indipendentemente la produzione e le frequenze che avvengono durante i processi di lavorazione, rilevando le vibrazioni fin dall’inizio. “Un processo di lavorazione fluido e ottimale senza necessità di intervento dell’operatore; condizioni di lavorazione costanti nell’intera area di lavoro, senza alcuna influenza sulla lavorazione. Ciò consente di aumentare la produttività e di ottenere una comprovata riduzione dei tempi di produzione del 45%”, afferma Alducci.

Maggiore durata dell’utensile
Ulteriore innovazione SORALUCE riguarda la funzione Adaptive Control, che modifica automaticamente i parametri di taglio definiti a seconda della reale situazione di lavoro. Quando il consumo di potenza del mandrino è inferiore a quanto programmato, la macchina può aumentare la velocità, accorciando i tempi di lavorazione. Al contrario, quando il consumo energetico è superiore rispetto a quanto programmato, la macchina automaticamente rallenta per proteggere l’utensile, il pezzo e la macchina stessa. Rispetto ai sistemi di controllo adattativi standard, SORALUCE Adaptive Control è estremamente utile, facile da usare e le impostazioni possono essere modificate durante il processo di lavorazione.
Anche con questa tecnologia, i vantaggi sono evidenti: ottimizzazione dei tempi ciclo; possibilità di lavorare in non presidiato; incremento della vita utensile e della macchina; non è richiesto alcun processo di apprendimento; tempo del processo ridotto fino al 25%; riduzione dei consumi energetici totali.

Configurazione semplificata del pezzo da lavorare
La tecnologia VSET, brevettata di SORALUCE, è invece un sistema automatico per la misurazione e l’allineamento dei componenti. Di norma i pezzi ingombranti superiori a 1 m3 richiedono lunghi processi di allineamento che tolgono molto tempo al processo produttivo. Molto spesso, l’allineamento richiede più tempo della lavorazione stessa. VSET si basa su due principali moduli di misurazione e allineamento. La misurazione della geometria del pezzo viene eseguita “all’esterno” della macchina mediante una tecnologia fotogrammetrica appositamente progettata. La geometria del componente viene confrontata con i dati 3D e quindi contemporaneamente viene realizzato un controllo dell’eliminazione del sovrametallo per garantire la qualità del pezzo. Inoltre, il software genera un programma di ancoraggio del pezzo con informazioni dettagliate con punti di riferimento specifici per l’operatore. I punti di riferimento vengono misurati automaticamente con la macchina tramite una sonda.
“L’applicazione e il funzionamento sono semplici, quindi non sono necessari tecnici esperti in misurazione. Si ha quindi un risparmio di tempo nell’allineamento fino al 70% e ciò permette al cliente di ottenere un notevole incremento della produttività della macchina”, spiega Alducci.

Pezzi di alta precisione in ogni momento
La compensazione dinamica del RAM è un altro nuovo sviluppo brevettato da SORALUCE. Il RAM BALANCE System migliora la precisione geometrica, rettilineità e parallelismo della RAM, quando si muovono gli assi verticale e trasversale. Il sistema consiste in un dispositivo elettromeccanico gestito da CNC ed è dotato di un sistema di misura composto di una riga ottica lineare che controlla la risposta del sistema. Ciò accresce la precisione, specialmente quando la macchina è equipaggiata con un sistema automatico di cambio teste, e permette di correggere le deviazioni della RAM, ottenendo una compensazione ottimale per teste con diversi pesi.

Funzionamento della massima semplicità
SORALUCE ha sviluppato cicli personalizzati orientati alla pratica, softkey aggiuntivi, maschere diagnostiche e app per facilitare la programmazione e il funzionamento delle proprie macchine. Tutte queste tecnologie di controllo aggiuntive sono state sviluppate in collaborazione con gli utilizzatori e facilitano notevolmente la produzione giornaliera di pezzi. Inoltre, SORALUCE Digital può essere utilizzato per richiamare informazioni in tempo reale sullo stato della macchina e sul processo di lavorazione corrente. Naturalmente, è possibile effettuare un’analisi a lungo termine con una relazione completa sull’attuale funzionamento della macchina e sul processo di produzione per ottimizzare la lavorazione e il consumo di energia. Su richiesta, SORALUCE fornisce ai propri clienti un proprio sistema cloud per la sicurezza dei dati.