Verso la terza dimensione

Da circa dieci anni ogni utente può aprire i file dei disegni DXF direttamente sul controllo numerico TNC di HEIDENHAIN e importare i dati nel programma NC. Il nuovo CAD Viewer apre ora le porte alla terza dimensione.

di G.S.

Il formato DXF è stato per molto tempo lo standard per scambiare i dati di progettazione – in 2D. E così come nei cinema i film in 3D sono diventati il parametro di riferimento, si tende oggigiorno a progettare soprattutto modelli 3D, che del resto facilitano notevolmente l’ideazione di pezzi complessi. Anche HEIDENHAIN risponde a questa esigenza e rende il controllo numerico TNC idoneo per dati CAD della terza dimensione.
Per lavorare con dati 3D, i controlli numerici TNC offrono CAD Viewer. Per TNC 640, ad esempio, rientra tra le funzioni standard già dalla versione software 05, permettendo di aprire e visualizzare i dati dei formati STEP, IGES e DXF direttamente sul controllo numerico. In caso di dubbi, è ad esempio possibile consultare le quote sul disegno o aprire i disegni modificati sul controllo numerico per verificare i dati. Dalla nuova versione software 08 è disponibile la funzione CAD Import (opzione 42), ampliamento di CAD Viewer, che consente la pratica importazione dei dati dai formati citati direttamente nel programma NC.

La programmazione attenta alle esigenze dell’officina
CAD Import consente di trasferire profili e posizioni di un modello di dati 3D nel programma NC sul controllo numerico o su una stazione di programmazione HEIDENHAIN. La nuova opzione CAD Import supporta a tale scopo i formati più diffusi STEP e IGES, saltando così il passaggio intermedio di creazione di file DXF separati dai modelli 3D. Oltre all’importazione dei profili e delle posizioni è possibile definire in CAD Import un punto zero e un piano di lavoro ruotato. Anche per profili di tornitura è utile posizionare a scelta il sistema di coordinate, soprattutto se il disegno non è stato creato in modo coerente con la posizione di lavorazione.
CAD Viewer e in particolare la sua estensione CAD Import sono tool efficaci per la programmazione attenta alle esigenze dell’officina. La creazione del programma non è solo più veloce ma anche molto più sicura grazie all’importazione dei dati. Allo stesso tempo, la programmazione idonea alle esigenze dell’officina eseguita direttamente sulla macchina permette di far confluire il know-how dell’operatore TNC nel programma NC.
Acquisire i dati con CAD Import è estremamente semplice: dopo aver caricato il file CAD dalla rete o dalla chiave USB sul TNC o sulla stazione di programmazione, è possibile aprirlo come un normale programma NC utilizzando la Gestione file.

Esclusione dei layer superflui dalla visualizzazione con un semplice clic
I file CAD contengono di norma diversi layer (piani) che consentono al progettista di organizzare il proprio disegno. Per visualizzare sullo schermo soltanto le informazioni rilevanti per la selezione del profilo, si possono nascondere tutti i layer superflui con un semplice clic del mouse. Il TNC deve disporre a tale scopo di tastiera con touch pad o dispositivo di puntamento esterno. La funzione CAD Import è in grado di selezionare un elemento del profilo anche se memorizzato su layer diversi.

Definizione di origine pezzo e punto zero
La funzione CAD Import supporta l’operatore anche nella definizione dell’origine del pezzo. Il punto zero del disegno del file CAD non è sempre disposto nel punto giusto da utilizzare direttamente come origine pezzo, in particolare quando il disegno prevede più viste. Per tale ragione, in CAD Import l’origine del pezzo può essere facilmente posizionata facendo clic su un elemento in un punto significativo. Con la stessa procedura è possibile definire anche il punto zero e un piano di lavoro ruotato.

Identificazione automatica di profili e posizioni di foratura
La selezione del profilo è particolarmente utile: con un semplice clic del mouse è possibile scegliere un elemento qualsiasi. Non appena si seleziona il secondo elemento, il controllo numerico TNC identifica il senso di rotazione richiesto dall’operatore e avvia il rilevamento automatico del profilo. Il TNC definisce così automaticamente tutti gli elementi identificabili in modo univoco finché il profilo si chiude o si dirama, selezionando con un clic del mouse l’elemento adiacente. In questo modo è possibile definire profili complessi con pochi clic. All’occorrenza si possono inoltre accorciare, allungare o scomporre gli elementi dei profili. Anche le posizioni di lavorazione possono essere selezionate e memorizzate come file di punti, in particolare per acquisire le posizioni di foratura o i punti di partenza per la lavorazione di tasche. E ora questa operazione è particolarmente semplice: basta marcare un’area con il mouse. Nella relativa finestra sovrapposta con funzione di filtraggio, il TNC visualizza tutti i diametri di foratura che rientrano nell’area selezionata. Spostando i limiti di filtraggio con un clic del mouse è possibile selezionare con semplicità i diametri desiderati e delimitare di conseguenza la selezione.

Tutti i dettagli a colpo d’occhio con la funzione Zoom
La funzione di zoom e diverse impostazioni completano la funzionalità di CAD Import. È inoltre possibile definire la risoluzione del programma da creare qualora si intenda impiegarlo in controlli numerici TNC meno recenti oppure definire la tolleranza di raccordo quando gli elementi non sono perfettamente adiacenti.