Nuove funzionalità per essere più efficienti

Per il rilascio di VISI 2018 R2, Vero Solutions ha organizzato sei user meeting in giro per l’Italia. I tecnici della software house hanno illustrato le nuove funzionalità del software.

di A.M.

Com’è ormai abitudine, in autunno Vero Solutions organizza una serie di user meeting per il rilascio della nuova release del sistema CAD/CAM VISI.
Durante gli incontri, tenutisi a Caluso (TO) in due sessioni separate, Marcon (VE), Molfetta (BA), Sambuceto (CH) e Napoli, i tecnici della software house hanno presentato in dettaglio le nuove funzionalità della versione VISI 2018 R2, incontrando come sempre notevole interesse da parte dei numerosi partecipanti all’iniziativa.

Miglioramenti a 360 gradi
Passiamo ora a illustrare alcune novità che contraddistinguono la versione R2 2018 di VISI, che comprendono un nuovo modulo per il reverse engineering, insieme a funzionalità nuove e migliorate per i processi CAD/CAM, specificamente progettati per il mercato degli stampi plastica, pressofusione e lamiera. Complessivamente, la nuova release contiene circa 250 nuovi miglioramenti, incluse nuove funzionalità di modellazione diretta, che mettono a disposizione moderne metodologie per la modifica di solidi e superfici.
L’esperienza dell’utente nell’uso del sistema è stata migliorata con l’introduzione di una gestione del piano di lavoro più intuitiva e dinamica, una migliore selezione delle facce sui solidi e nuove barre strumenti contestuali.

Modulo di Reverse Engineering
Come parte di un più ampio progetto di reverse engineering, VISI 2018 R2 presenta ufficialmente un modulo dedicato al reverse engineering all’interno del proprio ambiente di modellazione e lavorazione. Consente di caricare una nuvola di punti e di creare la relativa mesh impostando diverse opzioni per la rifinitura e la levigatura.
Il modulo Reverse Engineering è completamente integrato all’interno di VISI. Una nuvola di punti può essere caricata direttamente acquisendo i punti dal sistema Romer Absolute Arm di Hexagon o da un file esterno e generare la mesh desiderata, ottimizzandola con strumenti specifici. Questa mesh può quindi essere il punto di partenza per creare le superfici relative attraverso la funzione di modellazione, o utilizzata direttamente per il calcolo del percorso utensile.

Modellazione Diretta e miglioramento sulle superfici
Le funzionalità di modellazione diretta sono state ulteriormente migliorate per fornire più possibilità di editing su solidi e superfici.
La nuova funzionalità Modifica Faccia consente infatti di eseguire modifiche su corpi solidi semplicemente spostando o estraendo le facce selezionate di un corpo; inoltre le facce concentriche possono essere selezionate e modificate automaticamente di conseguenza.
La superficie Auto Constrained ora può essere generata da curve con un numero diverso di elementi (o bordi) e la qualità della superficie risultante è stata ampiamente migliorata. Le superfici di chiusura delle aperture possono ora essere generate da più bordi di un particolare o semplicemente selezionandone un gruppo di facce per tappare tutte le aperture presenti sulle facce selezionate.

Nuovo modulo Stampo e gestione stampi multi-impronta
Un nuovo modulo per lo Stampo offre la possibilità di lavorare con database e modelli di fornitori con piastre pre-lavorate, di utilizzare piastrame con dimensioni non standard e personalizzate; di personalizzare il layout dei castelli con piastre e
sotto-assiemi personalizzati. Il nuovo modulo offre una maggiore flessibilità sia per la creazione e l’editing dello stampo, consentendo la modifica anche se il processo di progettazione è già iniziato.
La gestione degli stampi multi cavità è stata migliorata nella release VISI 2018 R2
al fine di semplificare l’inserimento di componenti standard all’interno degli inserti dello stampo. Quando si aggiunge un componente standard in un inserto di stampo, verrà creato automaticamente un gruppo solido per gestire il componente come parte dell’inserto e qualsiasi modifica dell’inserto verrà automaticamente propagata agli altri inserti.

Validazione del riempimento per stampi plastica
La convalida del Riempimento guida l’utente a eseguire un’analisi del flusso prima della progettazione dello stampo, al fine di determinare il posizionamento del punto di iniezione più appropriato.
L’analisi consente di prevedere e visualizzare come il pezzo sarà riempito dal materiale plastico in modo da identificare possibili linee di giunzione e posizione delle trappole d’aria e per regolare i parametri di pressione di iniezione.

Miglioramenti per stampi lamiera
La funzionalità di Blanking è stata ulteriormente migliorata per gestire il vincolo sulla parte in lamiera selezionando una faccia specifica, che potrebbe anche avere bordi collegati ad altre facce. Inoltre, è possibile definire il vincolo della faccia in X o Y o in entrambe le direzioni. Questa è una funzionalità estremamente utile che consente al progettista di selezionare solo le facce specifiche di un modello per l’analisi di formabilità. Una nuova analisi grafica (chiamata Forming Limit Diagram) è stata implementata per fornire una mappa dello stato di deformazione di un particolare in lamiera al fine di aiutare il progettista sulla valutazione del risultato di stampaggio. La formabilità descrive se la parte è sicura o avrà aree con una tendenza alla rottura o alla grinza per supportare il tecnico durante la fase di progettazione dello stampo. La gestione delle strisce è stata migliorata per consentire la creazione di strisce con doppie parti molto rapidamente. Il sistema calcola il riquadro di delimitazione e consente all’utente di scegliere tra diversi posizionamenti sulla striscia stessa. Sono disponibili funzionalità di modifica per editare la striscia in una fase successiva durante il processo di progettazione dello stampo.