Una veste completamente nuova

CIMsystem rilascerà nel corso di quest’anno la nuova versione di RhinoNC, soluzione CAM perfettamente integrata in Rhinoceros.

di A.M.

RhinoNC nasce come CAM per la gestione delle lavorazioni meccaniche completamente integrato in Rhinoceros, e anche se presente da qualche anno sul mercato, ha cambiato totalmente aspetto e rinnovato del tutto
le funzionalità tecnologiche. La prima caratteristica di differenziazione dalla vecchia versione, che appare subito evidente, è la nuova interfaccia del software. All’interno dell’interfaccia di Rhinoceros, ora RhinoNC viene integrato con una toolbar principale di sole quattro icone che guidano l’utente nella creazione delle strategie di lavoro con un wizard e una Tab in cui viene visualizzato un albero delle lavorazioni già progettate: con questa grafica, l’utilizzatore ha subito chiaro in che modo creare e gestire tutti i percorsi utensili direttamente all’interno del file CAD. Aprendo l’interfaccia di Rhinoceros, il nuovo layout grafico denota la linea intrapresa da CIMsystem, che segue due principi assoluti: semplicità e chiarezza. La barra principale mostra i comandi con cui è possibile gestire al meglio tutte le molteplici funzionalità del software, senza riempire lo spazio lasciato all’oggetto da realizzare. La parte gestionale riguarda le lavorazioni create in RhinoNC che vengono inserite direttamente nella Tab di Rhinoceros, attraverso l’elenco delle lavorazioni, con un albero nuovo e completamente ridisegnato, anch’esso personalizzabile in base alle esigenze dell’utilizzatore.
Nel momento in cui l’utilizzatore sceglie di creare una nuova lavorazione, ecco che un wizard creato ad hoc per ogni strategia guida l’utente nell’inserimento di tutti i parametri necessari per la realizzazione
del percorso utensile, attraverso delle finestre consequenziali che agevolano la progettazione della strategia di lavoro, senza lasciare spazio a errori o dimenticanze. Tutti i wizard guidati hanno al loro interno la possibilità di visualizzare un tutorial grafico che semplifica la scelta e l’eventuale comprensione del parametro che si vuole inserire, così da velocizzare il tempo di progettazione.

L’interfaccia può essere personalizzata in tempo reale
L’altra novità grafica e gestionale importante è la possibilità di personalizzare tutta l’interfaccia di RhinoNC. Questo permette di gestire e mostrare all’utente esclusivamente i comandi e i parametri necessari, nascondendo tutti quelli che non vengono mai utilizzati. L’interfaccia di RhinoNC può essere personalizzata dall’utilizzatore in tempo reale, in modo da ottenere delle finestre di inserimento parametri estremamente efficaci, chiare e semplici, eliminando maschere complicate e inutili. La configurazione e l’utilizzo del software risultano essere così sempre più vicini al punto di vista dell’operatore stesso, piuttosto che a quello della macchina. Oltre alla rivoluzione nell’aspetto del software, bisogna però precisare che anche il cuore tecnologico è stato modificato e ampliato di nuove funzionalità. Anche la rinnovata modularità del software lo rende ancora più flessibile nell’utilizzo. I pacchetti sono ora divisi per tipologie di geometrie da lavorare (come curve e superfici), o per settori di impiego (come fresatura, taglio e saldatura). Le strategie di foratura possono essere utilizzate ora sia in maniera tradizionale sia automatica: il riconoscimento dei vari tipi di fori da realizzare sulla geometria e i processi tecnologici vengono associati in automatico da RhinoNC agli utensili disponibili in libreria, così da avere, senza il minimo sforzo, tutte le operazioni a portata di CNC. Le lavorazioni sulle curve, sia a 2 che a 5 assi in continuo, sono state ampliate con funzioni che permettono di utilizzare nuovi utensili, oltre a quelli di fresatura classici, come lame circolari per il taglio del legno o della lamiera, coltelli pneumatici per il taglio dei tessuti o materiali morbidi. Altre implementazioni permettono di utilizzare il software per creare un percorso utensile in ambiente di saldatura, taglio materiali o in ambito di tecnologia laser.
La modularità di RhinoNC però, non si ferma qui: è già in procinto di essere lanciata una nuova release del software in cui ci sarà la possibilità di avere altri due moduli aggiuntivi.
Uno è il modulo di tornitura, in cui gestire anche questa tipologia di macchine utensili, l’altro è l’innovativo add-on per il deposito materiale: sarà in grado di gestire la tecnologia di laser melting anche a 5 assi in continuo, evitando così di utilizzare materiale per definire Pin o supporti. Il nuovo progetto RhinoNC di CIMsystem è stato lanciato nel 2018 sul mercato italiano e internazionale, ma continua ad essere un lavoro in divenire in quanto obiettivo dell’azienda è quello di sviluppare moduli nuovi da aggiungere, dando vita a una suite software sempre più completa.