Tre semplici step verso un ufficio smart

Il tempo speso per scrivere, leggere e gestire la posta elettronica è uno degli iceberg più insidiosi nelle rotte di efficientamento dei processi che ogni azienda percorre. Si calcola, infatti, che oltre 11 ore lavorative a settimana vengano utilizzate solo per la gestione delle mail e che, quotidianamente, si dedichi ai messaggi di posta elettronica il 28% del proprio tempo.

Un numero più che considerevole dato che solo 38 mail su 100 sembrano contenere informazioni rilevanti.

Tre tappe fondamentali verso un ufficio smart

Il percorso verso un modo di lavorare davvero smart, sia da casa che in ufficio, dovrebbe essere quindi caratterizzato da un minor numero di email, senza pregiudicare i benefici apportati dalla posta elettronica, come la condivisione di documenti e informazioni e la collaborazione. Ecco perché SIAV, azienda operante nella fornitura di soluzioni software per la gestione dei documenti elettronici e dei processi digitali, presenta l’offerta “Meno Mail”, individuando per le aziende tre tappe fondamentali del viaggio verso la digital transformation, capaci di ridurre il carico di mail e ottimizzare il tempo a disposizione:

– archiviazione delle mail all’interno di un software di gestione elettronica dei documenti;
– adozione di un sistema di gestione documentale che abiliti lo scambio di documenti e informazioni senza l’uso delle mail;
– utilizzo di software documentali dotati di funzionalità di BPM(Business Process Management).

“L’offerta Meno Mail nasce dalla necessità di snellire e ottimizzare il flusso di comunicazioni in entrata e in uscita dalla propria posta elettronica, senza perderne i benefici di utilizzo”, ha dichiarato Nicola Voltan, CEO di SIAV.