Aerospazio: la Campania è best practice

Una pioggia di opportunità per le imprese grazie ai fondi europei: gli ultimi bandi H2020 dedicati al Green Deal, le iniziative regionali, i bandi MISE ma anche la preparazione Horizon Europe (cluster 4 “Digital, Industry and Space”; cluster 5 “Climate, energy and mobility”), Clean Aviation e Urban Air Mobility. Sono state illustrate nel corso dell’evento organizzato dal Distretto Aerospaziale della Campania, DAC l’“Evoluzione della ricerca aeronautica nel 2021. Programmi ed Opportunità” che si è svolto in modalità telematica.

La Campania è best practice in Europa. Leader per l’ideazione di progetti di successo nel settore della filiera aerospaziale e tra le maggiori regioni che hanno successo al programma Clean Sky. Una rete di attori del mondo della ricerca e delle imprese che, grazie alle sinergie create dal Distretto Aerospaziale della Campania DAC e all’impegno della Regione Campania, riesce a far pesare la sua azione propulsiva a favore della crescita e dell’innovazione in ambito europeo.

Programmi ambiziosi

L’iniziativa è stata l’occasione per presentare chiarimenti sui bandi europei attivi e gli aggiornamenti sui bandi del nuovo programma quadro Horizon Europe di prossima pubblicazione, il programma più ambizioso di sempre che consentirà all’UE di rimanere all’avanguardia nel settore della ricerca e dell’innovazione a livello mondiale e che prevede di destinare ai settori 100 miliardi di euro. Nel corso dell’evento è stato illustrato lo stato della nuova partnership Clean Aviation che rappresenta l’evoluzione del programma Clean Sky. Con quest’ultimo è stato rinnovato l’accordo di collaborazione della Regione Campania.